SEGUI La Zampata di Marco Giannini

venerdì 8 ottobre 2021

Geopolitica in Italia.

Il progetto Grande Reset di Schwab è delinquenziale.

Draghi va dietro a Macron.

IL PD va dietro alla Francia.

Renzi va dietro a Biden.

Meloni va dietro ai Repubblicani USA.

La Lega va dietro a Bruxelles.

Berlusconi alle donne.

Conte va dietro all'ultimo che vede.

All'estero esistono visioni geopolitiche.

In Italia Draghi avrà tanti difetti e non lo voterei mai perché si è rivelato abbastanza nazistello, ma almeno ha una visione di medio lungo termine che ci vuole più liberi dai tedeschi seppur dentro la gabbia europea.

Tutti gli altri (forse tranne Meloni e Salvini, ma che sia ben visibile il forse), avrebbero accettato passivamente anche una ciofeca come il Grande Reset (ed infatti abbiamo giornali che ne parlano solo un gran bene).

Esistono leader mondiali che ci tengono ancora alla loro Nazione, altri invece che si vendono prima ancora di essere precettati dalle elites sovranazionali. Si mettono a 90 senza che nessuno glielo abbia chiesto.

Del resto abbiamo politici che credono di apparire diversi parlando di conflitti di interesse ma, guarda caso, quando servivano denunciando quelli farmaceutici, hanno fatto i buoni cagnolini...

La domanda è: dove vogliamo andare con questa gente?








Nessun commento:

Posta un commento

Trieste: il nazismo da anni tanto caro a Draghi ha vinto.

E qualcuno crede ancora che il Green Pass sia un discorso sanitario... Stanno solo testando fino a che punto siamo addormentati democraticam...