SEGUI La Zampata di Marco Giannini

martedì 28 settembre 2021

Green Pass e altre bestialità: il popolo bue vs le capre.

Mettiamo in chiaro le cose (di nuovo).

In Italia la mia posizione non esiste: o sei uno del popolo bue che crede a tutto ciò che dice la tivvì, uno che pensa che chi governa si muova per nostro bene (e non sia in realtà colmo di conflitti di interesse) e uno che metterebbe i dissidenti nei silos tipo gioventù hitleriana contro gli ebrei, o sei una di quelle capre che di fronte a un vaccinato come me si schifa, nonostante che, avendo il Green Pass, potrei benissimo fregarmene di manifestare. E invece lo faccio per una questione di principio.
Magari sei proprio tu invece che se ti regalano test salivari settimanali e ti levano l'obbligo vaccinale per via dei monoclonali (te lo dico subito, resterà l'obbligo...), diventi beotamente felice e sei pronto a smettere di manifestare anche se mantengono posti di blocco, chi sei, dove vai, entra di qua, esci di là, mettiti la museruola ecc. 
Smetti di fare casino, senza accorgerti che questa prospettiva è ben peggiore del vaccino perché equivale alla nuova normalità, al Grande Reset e a darla ancor più vinta alle case farmaceutiche (dato il costo dei monoclonali).

Allora senti qua ti do alcune notizie:

1) A mio avviso si parla troppo di vaccini e mi sono rotto le scatole. Significa che seppur estremamente minoritari, dietro queste proteste, a tirare i fili, ci sono i No Vax tipici, quelli contrari anche a una antitetanica.

2) Questi vaccini non sterilizzano su vasta scala, né ci uccideranno tutti. Essi piuttosto danno reazioni autoimmuni (era stato ampiamente messo in conto e io ci ho rimesso la tiroide). 
Sono vaccini sperimentali ma non per la questione che sono a autorizzazione provvisoria bensì perché non sono stati sperimentati secondo le norme scientifiche da anni protocollate (non hanno cioè rispettato i tempi!). Come tutti i vaccini inoltre sono un po' una incognita per quanto riguarda gli effetti a lungo termine. Da qua a dire che non siano una risorsa contro il Covid-19 come forma di resistenza alla forma grave e verso l'uscita dalla pandemia ce ne passa. In Israele, come detto, la Variante Delta non è la stessa particella che c'è in Italia. Delta equivale al codice genetico della Spike non a tutto quello del Virus.

3) Io sono contrario al Green Pass perché è un obbligo ma se ci fosse una dimostrazione scientifica che tale vaccino comporti immunità di gregge e si esca da questa pandemia (anche se il modo ci sarebbe già ma è inascoltato) diventerei favorevole. Purtroppo non è così essendo i vaccini leaky: https://www.ilgiornale.it/news/cronache/immunit-gregge-impossibile-sappiamo-marzo-1976663.html .

Per questo motivo le cure domiciliari precoci e non l'inseguire una immunità di gregge via vaccino è l'unica cosa che abbia un senso.
Purtroppo a qualcuno fa comodo fare andare avanti il Covid-19 per un decennio ancora...

Nessun commento:

Posta un commento

Trieste: il nazismo da anni tanto caro a Draghi ha vinto.

E qualcuno crede ancora che il Green Pass sia un discorso sanitario... Stanno solo testando fino a che punto siamo addormentati democraticam...