lunedì 31 maggio 2021

La vera intenzione del luogocomunista Dibba.

 La sottomissione a Giuseppe Conte.

"Conte è leale" dice il buon Dibba... allora io aggiungo "Mattarella è paziente" e "Moratti è un signore".

Luogocomuni.

Da dare in pasto al grillismo, ora contismo, fanatico ed ignorante, con gli "1" alternati ai punti esclamativi e con la "h" finale.

Dibba è stato fregato da Grillo e Di Maio che non hanno rispettato il "dopo Di Maio tocca a te" perché costoro hanno visto in Conte colui che potrebbe tenerli a percentuali da poltrona. Dopo che è stato trombato Dibba, avrebbe accettato il Ministero nel Conte III, un tentativo di nuovo Governo naufragato nonostante che qualcun altro, lealmente, corrompesse il Parlamento con poltrone pubbliche, cioè con denaro pubblico. 

Dibba stizzito con l'inizio del Governo Draghi se ne è andato con il classico che non passa mai di moda (ma che nausea parecchio): "i poteri fortih !!!11!!1!". 
Peccato che Conte il leale da questi poteri forti (UE, BCE, FMI) andasse costantemente col piattino in mano.
Al contrario Draghi, invece, si fa rispettare da questi poteri e ha tolto un imbarazzante e corrotto Arcuri sostituendolo con un generale che vaccina alla velocità della luce. 
Draghi non è un gesuita come Conte che ci nausea con migliaia di conferenze stampa travestite da DPCM, Draghi preferisce lasciar parlare i fatti!
Di chiacchieroni l'Italia è quasi morta ma, mi spiace per voi, senza Conte e con Draghi, la svolta si è percepita.
Stava per morire anche a causa di quelli che si fingono rivoluzionari per canalizzarci in sistemi orwelliani (magari cinesi).

Ma quindi perché è "leale"?! Sicuramente perché Casaleggio, M5s e Grillo hanno trovato un compromesso ma per Dibba, nello specifico, la risposta eccola qua: se Dibba non torna da Conte come un gorilla sottomesso sconfitto da quello dominante, come si mantiene? 
Dibba ringrazi Draghi quindi! E' la sua scusa.
Così la base non si accorge che la sua fuoriuscita è fallita miseramente! 
Grazie a Draghi si traveste da Lancillotto che torna da Artù! Tutto molto grilliota in effetti.

Ed in questi casi i politicanti sperano poi di fare le scarpe ma molto spesso finiscono per "servire"!
Tutto molto ridicolo...



Nessun commento:

Posta un commento

Work in progress

  Damose da fa