lunedì 15 febbraio 2021

Di Battista ecco la verità: volevi il Ministero, hai scommesso sul cavallo sbagliato ed hai perso.

Non fare la madamigella ferita...su Conte cambiasti linea, non ti piaceva (eufemismo)!

Winston Churchill affermava che "isuccesso non è mai definitivo, il fallimento non è mai fatale, è il coraggio di continuare che conta".
In questo articolo, quindi, cerco di sgonfiare un po' di bolla diffusa dal regime mediatico Conte-Casalino, di contro, Di Battista, nelle sue esternazioni, cerca di cavalcarla, ponendosi come finto ribelle (una versione del Dibba che non mi entusiasma).

Vi chiedo: un ex elettore di centro destra o di centro sinistra perché non dovrebbe tornare a votare i due schieramenti tradizionali visto che il M5S con Conte è diventato la carta da sedere dell'establishment UE (e del PD) superandoli in questo? Molti avevano creduto nel 5s proprio perché anti establishment... ma adesso cosa lo differenzia dagli schieramenti tradizionali se non una sconcertante incapacità (vedasi il reddito di cittadinanza, i banchi a rotelle, i monopattini, i pescatori sequestrati in Libia con Di Maio in vacanza ecc) ed un opportunismo simile a quello di un bagarino  fuori dallo Stadio Diego Armando Maradona, che vende biglietti falsi, tra un dito nella narice e una mano grattante una grassa natica? 

Mentre noi italiani, grazie a una RAI ancora "in mano" a Rocco Casalino, pensiamo che il tema siano gli applausi dei dipendenti di Palazzo Chigi a Giuseppe Conte (è una prassi per tutti i Premier dimissionari ma Rocco doveva farla passare per un'ovazione unica rivolta a sua maestà di Volturara Appula), l'establishment progressista mira al Grande Reset delle piccole imprese, cioè al loro fallimento su scala planetaria. Lo hanno chiesto le élites dal World Economic Forum ridefinendo questo neocapitalismo come "Stakeholder Capitalism": allo scopo stanno distruggendo violentemente le identità spirituali, economiche e storico-culturali nazionali anche col favore di chi, almeno le prime, dovrebbe custodirle e cioè Jorge Bergoglio

I megacapitalisti, gli Stakeholder appunto, finanziano certe associazioni (ad esempio Black Lives Matter), che in teoria si dovrebbero battere per diritti sacrosanti, per strumentalizzarle politicamente fino alla violenza gratuita e per utilizzarle come biglietto da visita per imporre i propri prodotti (culturali o materiali) delegittimando la concorrenza come immorale, facendola letteralmente fuori.
Si pensi alle auto a idrogeno, o sei a favore o sei... razzista! Magari da processare mediante una Magistratura compiacente (a tal proposito rimando alla fine dell'articolo per quanto riguarda il Recovery Plan).
Chi si oppone al progetto viene definito perfino "nazista". Ciò è accaduto alla star di Hollywood Gina Carano, coprotagonista in "The Mandalorian", licenziata da LucasFilm, rea di aver denunciato il linciaggio che subiscono i sostenitori di Donald Trump (a proposito di Democrazia USA sovvertita dai brogli clicca qua) paragonando questo clima ai periodi bui del nazismo ed elogiando il coraggio che fu di Rosa Parks

Lo stesso Reddito di Cittadinanza è funzionale a questo progetto di svuotamento dell'essere umano; in Italia ha fallito, si è rivelato diseducativo  (sbagliavo io, avevano ragione Renzi ed il PD), un attentato alla Democrazia ed alla spiritualità che crea generazioni imbelli, prive di una personalità ben forgiata e responsabile. Ci ritroviamo adesso milioni di persone a fare propaganda dal divano 24 ore su 24 sui social, in favore di chi ce le mantiene, e se il fornitore della mancetta (col volto di Conte) sta distruggendo il paese, chissenefrega basta che arrivi la mancetta! Il tutto è costantemente attuato mediante frasi, terminologie e toni volgari, ignoranti, violenti ed a stampino: imbarazzanti! Il nostro paese merita di meglio.

Ma tutto questo Alessandro Di Battista, recentemente tornato alla ribalta nella versione "il finto ribellismo che dà la nausea agli italiani", lo conosce, eppure finge di non vederlo, preferisce scrivere articoli su Cuba (Sic!), pubblicare sulla sua pagina pezzi per hooligans grillini come quello di Giulio Gambino contro Matteo Renzi, o fare uscite pubbliche contro Abberluscono, contro Abbenettò, contro Salveneee ecc ecc ecc. Molto progressista non c'è che dire, ed infatti, di fronte al mio articolo ben più scomodo e pericoloso (il più letto di sempre, nonostante la censura, mi riferisco a questo articolo quacon tutto il rispetto di Renzi e Cuba, mi scrisse "Marco io non pubblico gli altri" (bontà sua doveva accodarsi a Conte)...  Peccato, sarebbe stata l'occasione per far sapere a milioni di italiani cosa sta succedendo a livello planetario, per aprire una porta e far emergere un po' di luce. 

Secondo AleDibba, in fondo, chi aveva sperato in un epilogo diverso per le elezioni USA non aveva delle ragioni, ma aveva scambiato l'Italia per uno Stato americano; per lui è meglio essere una colonia cinese, come infatti sta avvenendo (ci stanno già comprando i porti grazie ai lockdown di Conte) e la Cina di imperialismo se ne intende tra Africa ed Europa. 
La gente chiude bottega per i lockdown e, caro AleDibba, Conte, in estate, per evitare ciò, doveva territorializzare la risposta al Covid e non impedire che le migliori cure venissero attuate (vedasi mia intervista qua). Invece faceva passerelle, come quella di Villa Pamphili, con soldi pubblici. Intanto, guarda caso, i "bideniani" della Silicon Valley, Zuckerberg, Microsoft, Google, Amazon, Twitter ecc con il Covid hanno incrementato i profitti del 35% (e i poveri sempre più poveri)!

Tanto per non smentirti AleDibba, in questo articolo, utilizzi terminologie tipo "sovranità" ed "Europa unita" nello stesso titolo! Peccato che gli italiani ne abbiano piene le scatole di personaggi e partiti ambigui che una volta presi i voti cambiano pelle! Gli italiani vogliono chiarezza, vogliono ad esempio scegliere chi deve governarli, con quali valori e con quale programma.
Ti aiuto io comunque: non sei sovranista, quello è faticoso, quello è per veri patrioti e per veri ribelli e non ti porta in Parlamento o al Ministero con i grullini! Tu sei come ti conviene. Quindi sei europeista ma anti USA perché filo cinese, una posizione, purtroppo per te, che agli italiani fa schifo perché è la peggiore (mi spiace per i monopattini made in China), non ti servirà per fare le scarpe a nessuno questa tua originale collocazione credimi... 
E' peggiore di quella tipica del PD-LeU (e di Draghi), due partiti servi di una UE franco-tedesca, ovvero, atlantista se c'è un Biden (o un Bush) ma filo cinese se c'è un Trump e di quella del centro destra tradizionale (atlantista sempre e comunque)Insomma, perfino io che ci avevo creduto fino alla fine al Dibba "ultimo dei grillini" fondando il primo MeetUp per soli ortodossi, ho dovuto prenderne atto: dei 5s non ci si può fidare, neanche di quelli che fingono di esserne usciti in attesa di vedere se cambia il vento cioè, nella fattispecie tua AleDibba, in attesa che Conte ti dia il Ministero della Transizione Ecologica... a proposito tutto sto polverone perché il Ministero dell'Ambiente ha cambiato nome, ma non eravate quelli che accusavano il sistema di giocare con le terminologie?).

Intanto, vigliaccamente, Beppe Grillo e soci (Fico, i suoi parlamentari ecc), pur di aggrapparsi al vero potere, cioè quello delle élite progressiste transumaniste e pur di non cercarsi un vero lavoro nella vita reale, hanno preferito smetterla col (fingersi) partito anti-establishment optando per la comoda, comodissima fisionomia di partito gretian-progressista, uno dei tanti in UE. Per darsi un abbozzo di fisionomia hanno scelto la "transizione ecologica" ovvero il Grande Reset delle piccole imprese, cioè il loro fallimento; in fondo Grillo è da decenni ambientalista col sedere degli altri, così come è fautore della decrescita felice, cioè egli chiede a noi di vivere con poco. 

Del resto, approfittando della fesseria di Salvini al Papetee (da mesi i 5s non chiedevano altro che leccare i piedi alle élites progressiste ed erano finiti con la Lega, obtorto collo, per dinamiche impreviste) i grillini, alla prima occasione, si sono trasformati in una specie di Scelta Civica a trazione "fancazzista di cittadinanza": proprio quando credevano di essere al sicuro, annusando inebriati i piedi del "Padrone" e con il monopolio RAI in loro possesso, proprio quando meno se lo aspettavano, il leader leghista li ha fregati! Seguendo i consigli di Giorgetti ha fatto altrettanto, si è prostrato al "Padrone", ed il "Padrone" ha apprezzato... evidentemente, il Padrone era stufo di questi personaggi microscopici (compreso il comico), contemporaneamente senza scrupoli o dignità. L'Establishment (il Padrone) quindi se ne è sbarazzato. Quasi! Perché per adesso stanno lì, incollati a Ministeri di secondo piano, ma non mi stupirei che un secondo dopo il giuramento, spergiurassero(!) manifestando l'ennesima cafonata (di cittadinanza pure quella, nel loro caso). Tanto al Padrone non servono più...

In ogni modo è fantastico! Per anni il demonio, per il partito di Grillo, era soprattutto Draghi, ma pure lo erano Berlusconi, il PD, Salvini e Renzi ma... oplà! Adesso sono alleati con tutti e quattro e il Premier è proprio Draghi! In attesa che li sbatta fuori con disonore o che spergiurino. E il 60% approva, secondo Rousseau (miracoli del Reddito di Cittadinanza anche in questo caso...). Pensate che un incompetente come Di Maio è riuscito a far parte di tre Governi consecutivi diversissimi, in due/tre Ministeri diversissimi e non per capacità di interesse pubblico bensì grazie al fatto che è un individuo scaltrissimo nei movimenti interni al partito, nelle imboscate, nei ricatti, nei tradimenti. 

Non tutto il male viene per nuocere però! Mario Draghi, che tu Di Battista, per la tua ambizione, disprezzi politicamente, in UE è rispettato perché di una competenza senza eguali, non è genuflesso come il predecessore...e soprattutto, pur rimanendo nel paradigma dominante, cercherà di stimolare l'economia e non di raderla al suolo perché proviene da una corrente non progressista dell'Establishment: se il paradigma deve essere questo, visto che quello alternativo è stato sconfitto (per anni definito dal mainstream "sovranista" per spaventare il pollame), allora grazie Matteo Renzi per averci dato il più capace quando siamo sul punto di decidere come investire 200 Md del Recovery... altrimenti qualcuno poteva utilizzarli su tutto il territorio nazionale per alimentare mercati delle vacche e mercimoni vergognosi tipo quello ammirato in Parlamento recentemente.

Qualche postilla finale per "AleDibba il Coraggioso" (mi si passi l'ironia) inerente i mesi del Governo Conte. Dovete inserirle nel contesto del suddetto "Stakeholder Capitalism" imposto dalle élites progressiste, come il nuovo capitalismo che sostituisce quello delle economie reali. Le élites che definiscono il Covid "una occasione" con toni che sembrano quelli di gente che questo virus, se lo aspettava puntuale...

1) Conte con il Ministro Speranza e con il suo CTS proibirono "de facto" le autopsie! Per molte settimane, a causa di ciò, si è curata la polmonite anziché accorgersi che si moriva per i coaguli. Risultato? Decine di migliaia di morti evitabili. "De facto" significa che se qualcosa va storto, magari anche per cause non dipendenti da te, parti da una sorta di presunzione di colpevolezza e, nella migliore delle ipotesi, finisci sotto un ponte perché vieni giudicato po-li-ti-ca-men-te, cioè a seconda del momento politico... chi lavora nella PA sa di cosa parlo...

2) Quando le Iene hanno beccato la compagna con la scorta, Conte si è fatto difendere dietro un "l'ha chiamata il bottegaio" (e certo ogni bottegaio ha il numero della scorta della Presidenza del Consiglio...ma poi...perché ci sono andati quelli della scorta? Abitudine?).

3) Conte ha legiferato togliendo il peculato come reato al suocero Paladino (perdonandogli poi anche la sanzione di 6 milioni di euro!)... si è fatto difendere con il "non lo sapeva è stato Franceschini"(Sic!).

4) Quando Conte è caduto dal seggiolone (con le sue menzogne e le sue fidanzate, quelle che piangono e quelle che, stizzite, non lo prendono per mano alla cerimonia della campanella) la RAI ha dato più spazio ai saluti dei dipendenti della Presidenza del Consiglio che a Mario Draghi che stava giurando. Questo, se permettete, la dice lunga anche sul perché i TG parlassero solo di Covid da un anno 24h su 24, caso unico al mondo! So che non vedete il nesso ma io sì. Del resto Rocco imponeva a un servizio pubblico, la RAI, le foto preconfezionate di Conte che fa l'indaffarato, di Conte con l'orologio e la camicia bianca figa, di Conte con le scarpette trendy ecc...

5) Conte sembra abbia fornito la tecnologia di Leonardo per i brogli DEMS USAvedi qua, ma non se ne saprà più nulla dato che la storia la fanno i "vincitori".

6) Conte prima ha chiuso i porti governando con Salvini ma poi, col PD, li ha riaperti abolendo tutte quelle disposizioni che avevano impedito agli africani di partire (e quindi di annegare) dalla Libia. In questo modo ha favorito anche la diffusione di nuovi ceppi attraverso i migranti.

7) In Parlamento qualcosa è passato un po' troppo inosservato: se io faccio uso di soldi pubblici commetto un reato, se questi soldi pubblici li utilizzo per corrompere ne commetto un altro, se poi questi soldi sono sotto forma di megastipendio pubblico, di Ministeri, sottosegretariati e favorisco qualcuno perché mi fa comodo (e non perché migliore) causo un danno erariale. Sicuramente il mercato delle vacche a cui abbiamo assistito recentemente era un caso fortuito ma pensate se dietro ci fosse stata qualche Istituzione...

8) Il Recovery Plan: sul tema se ne sentono di tutti i colori ma di certo c'è che a breve devono essere presentati i progetti per poter investire dal 2028 i 209 MD a debito (debito estero, debito vero!!!). Tali progetti però devono essere approvati da tedeschi e francesi e costoro non si mettono certo a darsi la zappa sui piedi per fare un favore a noi italiani (eh sì...loro non ragionano da europei, solo noi coglioni lo facciamo!). La difficoltà, per giunta, sta addirittura nel proporli questi progetti, troppo spesso incompatibili con la nostra struttura produttiva. Questi miliardi andrebbero investiti in settori produttivi e non clientelari, in primis detassando ma c'è un piccolo aspetto critico... il divieto di farlo! Eh sì, proprio così! 

E pensare che detassando i prezzi delle nostre merci sui mercati internazionali si ridurrebbero, diventeremmo competitivi e i capitali (moneta che gira, benessere, lavoro ecc) rientrerebbero nel paese. Ricordo che 5s e paladini dell'Europa dicevano che gli Eurobonds (soldi stampati a fondo perduto, non a debito come il Recovery) sarebbero finiti in mafia: perché la stessa osservazione, a maggior ragione che adesso sono a debito (cioè rischiamo il collo), non è mai apparsa sui media? 

I soldi del Recovery non sono neanche capitali accumulati dalla UE, soldi della UE! Il Recovery è un mutuo che contraiamo con i mercati (con le banche multinazionali). La BCE fa solo da tramite. In altre parole il privato ha la garanzia che i soldi li riavrà ma l'Italia dovrà pagare fino all'ultimo spicciolo. Questi soldi dovrebbero essere investiti per far ripartire l'economia (cioè la gente trova lavoro e quindi può spendere, riaprono negozi ecc) e ci dicono che ciò avverrà col green soprattutto con "l'idrogeno". Ma davvero crediamo che investire nell'idrogeno, fottendosene del libero mercato, della domanda e della offerta, dei nostri piccoli negozi (che pagano le tasse), della nostra struttura produttiva ci renderà ricchi? O finiremo piuttosto per lasciare a nipoti e figli fallimento e schiavitù? Ecco...io il Recovery lo lascerei lì dove è.
Ce li vedete tutti i nostri negozietti che di colpo vendono auto a idrogeno! Alla gente basta la favola che Conte ci ha fatto avere una pioggia di miliardi, purtroppo ciò non è reale, ma chi lo può dimostrare non ha voce nei media per dimostrarlo. In realtà l'idrogeno riguarda di più gli interessi di aziende come la Tesla e nei prossimi trenta anni chi farà affari con queste auto non sarà tanto l'Italia ma saranno la Germania, che detiene già il monopolio, e la Cina... L'Italia non è imperniata sui grossi centri commerciali, automobilistici ecc ma sulle piccole imprese.
E se, come credo, arriveranno altre pandemie, come faremo poi a fare fronte a questo abnorme mutuo? 

Lo schema sarà temo il seguente: le multinazionali creditrici di Stati come il nostro (quindi loro riferimenti) e gli Stati in possesso dei destini dei cittadini visto che lo Stato, senza piccola impresa, fornisce l'unico emolumento (il Reddito di Cittadinanza) e ti incarcera se non rispetti le regole. Soprattutto se lo Stato sperpererà montagne di denaro in debito cattivo la vedo molto buia (per questo sono felice che Draghi che in estate parlò proprio di debito buono e debito cattivo qua sia Premier in questa fase storica)! Questa prospettiva alletta i signori del World Economic Forum mentre, per fortuna, non piace ai tedeschi, i quali, preferiscono rientrare dei propri prestiti e lasciar perdere le ideologie delle élites. Attendibile è che finiremo in una via di mezzo: solo parte del Recovery sarà utilizzata perché Draghi non è uno sciocco e ragiona da tedesco. Altri, e mi riferisco al duo Conte-Casalino, statene certi, per i loro interessi privatistici, avrebbero seguito sicuramente il percorso del WEF (World Economic Forum), delle élites, tra una diretta RAI, i lustrini e le piume di struzzo...


Ps:
Un amico mi fa...ma se nascesse qualcosa di nuovo? Io ho risposto: vorrò vederne i valori e dovrebbero essere di chiara collocazione... e nel mio caso, sono quelli della tradizione, della moneta, della lingua, della famiglia, della piccola impresa, della scuola e sanità pubbliche ma anche di uno Stato ben integrato col mercato, efficiente, all'avanguardia, tecnologico ma non transumano e/o eugenetico. Quello lasciamolo al World Economic Forum ed ai suoi criminali.

Fonte: www.marco-giannini.it 

Nessun commento:

Posta un commento

Work in progress

  Damose da fa